ELETTRICIT

Prima Legge di Ohm: Resistenza Elettrica

La resistenza determina l'intensità della corrente che fluisce attraverso il circuito, ai cui capi è applicata una differenza di potenziale.


Con il termine resistenza R si definisce il rapporto fra la tensione agli estremi di un conduttore e l'intensità della corrente I che fluisce al suo interno.


R = V / I


Nel SI l'unità di misura della resistenza è l'ohm (Ω)   quindi    1 Ω = 1 V / 1 A


Un ohm è la resistenza elettrica fra due punti di un conduttore, attraverso il quale passa una corrente di 1 ampere, quando gli viene applicata una differenza di potenziale di 1 volt.



Prima Legge di Ohm


Per molte sostanze, il rapporto V/I rimane costante al variare del potenziale applicato e quindi della corrente che scorre nel materiale. Queste sostanze sono dette ohmiche.

Se R è la resistenza del conduttore,
    V la differenza di potenziale nel circuito agli estremi della resistenza,
    I l'intensità di corrente,
valgono le segueti relazioni, espresse nella legge di Ohm (a temperatura T costante):


R = V / I         V = R·I          I = V / R


Prima legge di Ohm: In un conduttore metallico l'intensità di corrente (a temperatura T costante) è direttamente proporzionale alla tensione applicata ai suoi capi e inversamente proporzionale alla resistenza del conduttore.



Possiamo costruire un grafico mettendo in relazione la differenza di potenziale V con la corrente I:

  • Per i materiali che seguono la legge di Ohm, detti conduttori ohmici, esiste una relazione lineare fra V ed I: la resistenza non dipende dalla corrente I.




Attenzione:

  • La legge di Ohm vale sia per un intero circuito metallico che per un pezzo di conduttore metallico.

  • La relazione funzionale (il grafico) fra corrente e tensione è data da una retta passante per l'origine solo nel caso in cui la resistenza sia costante. Però la resistenza di un materiale dipende generalmente dalla temperatura, in particolare per un metallo essa aumenta al crescere della temperatura (vedi "Resistenza e temperatura").



  • Per i materiali non-ohmici R=V/I non è costante ma dipende dalla corrente I: il grafico V=f(I) non ha un andamento lineare, perché R=f(I).

 


I tubi di scarica a gas sono un esempio in cui V = f(I). In questo caso (nel determinato dominio) la dipendenza della tensione dalla corrente in un certo regime è decrescente, cioè la tensione diminuisce quando l'intensità della corrente aumenta.



INDICE
CORRENTE ELETTRICA
Corrente Elettrica
Intensità di Corrente
Corrente Continua
Carica Elettrica Elementare
Tensione o potenziale
Caduta di Tensione
Prima Legge di Ohm: Resistenza
Seconda Legge di Ohm: Resistività
Resistenza e Temperatura
Campo Elettrico in un Conduttore
Classificazione dei Conduttori
CIRCUITI ELETTRICI
Capitoli in formato Acrobat pdf
Capitolo I
Capitolo II




   COLLEGAMENTI
  AVANTI
  INDIETRO
  APPROFONDIMENTI
  APPLET
  APPLET
  INDICE ESPANSO
  HOME



Gray line
Copyright © ISHTAR - Ottobre 2003